Red Forest Hotel: Dove si arena un'indagine sul greenwashing in Cina

La Cina, un peso massimo dell'economia - e un colosso anche per l'inquinamento ambientale - ha deciso di usare metodi piuttosto efficaci per combattere il cambiamento climatico: ha lanciato un nuovo programma per il clima, di cui fa parte un progetto di riforestazione estensiva. Ma quel che sembra una buona premessa per dare il buon esempio, si rivela al contrario l'oggetto di interessi economici.

Il regista finlandese Mika Koskinen è un cameraman che vive a Pechino, dove decide di indagare sulla campagna di rimboschimento avviata dalla Cina con il supporto dell'azienda forestale finlandese Stora Enso. Con la sua cinepresa, segue le iniziative che coinvolgono studentesche, aziende e cittadini cinesi intenti ad assolvere al loro dovere di piantare alberi. Fin qui, nessun problema a portare avanti il suo progetto: un documentario sulla riforestazione massiccia in Cina.

I guai iniziano quando parte per la provincia di Guangxi, a sud della Cina, per incontrare l'avvocato Yang Zaixin. Anche un altro gigante, Stora Enso, ha avviato la riforestazione su scala ancora più vasta nella stessa regione, e le segnalazioni delle violenze usate nei confronti degli agricoltori locali per ottenere i terreni convincono Koskinen a contattare l'avvocato.

L'incontro tra i due dà una svolta al suo documentario e ridefinisce la prospettiva del film focalizzandola sull'irreperibilità delle persone che Koskinen vuole intervistare, che scompaiono, mentre lui stesso sembra essersi impantanato in un hotel: il Red Forest Hotel. Koskinen decide di continuare le riprese e lascia segretamente in funzione la sua videocamera, come fosse dispositivo a circuito chiuso. Fingendo di non capire, riprende le conversazioni dei funzionari che lo circondano, intenti a tenerlo a bada. L'atmosfera è tesa; cercano di intrattenerlo con inviti a cena mentre lui è in attesa dei permessi ufficiali per girare le interviste con gli agricoltori locali, impedendogli anche di condurre ulteriori indagini. Quando riesce finalmente a parlare con gli agricoltori del posto, grazie ad un secondo tentativo, ad un anno di distanza, i veri obiettivi di Stora Enso ed i problemi causati dalla campagna di riforestazione cominciano a farsi sempre più evidenti.

Red Forest Hotel ha debuttato nel 2011 alla Green Screen Docs Competion dell'IDFA (International Documentary Film Festival Amsterdam) ed è ora disponibile in VoD nella collezione Documentari dal mondo su Walk This Way. E' disponibile dal 15 maggio in Spagna, Italia, Francia, Germania, Irlanda, Paesi Bassi, Turchia e Lussemburgo.

martedì 30 giugno 2015, di Cineuropa

facebook

twitter

youtube