The Dandelions: mica facile essere bambini!

The Dandelions, il secondo lungometraggio della regista francese Carine Tardieu (ammirata nel 2007 con La tête de maman), è disponibile on demand a partire dal 1° settembre.

Adattato dalla regista e dall’autrice del romanzo e del fumetto eponimi, Raphaële Moussafi, la storia, ambientata negli anni Ottanta, segue le disavventure di  Rachel Gladstein, una bimba di nove anni, che dorme tutta vestita e con la sua cartella. Una pedopsichiatra (Isabella Rossellini, Late bloomers) indaga sul quotidiano della bambina, sulla sua vita, le sue piccole preoccupazioni e le sue più o meno grandi paure.

Agnès Jaoui (Quando meno te lo aspettiThe sweet escape) e Denis Podalydès (Granny’s funeral,  Camille Redouble) interpretano i genitori affettuosi ma oppressivi della bambina e Judith Magre la nonna malata che dorme nella sua camera, mentre Isabelle Carré (Musical chairsEmotivi anonimi) interpreta la madre single della sua migliore amica, Juliette (Anna Lemarchand, apparsa recentemente nelle commedie Papa ou Maman et Qui c’est les plus forts).

“Anche noi siamo state bambine [come Rachel], schiacciate come sardine tra genitori che volevano fare del loro meglio, col risultato opposto”, spiega la Carine Tardieu. The Dandelions gioca allegramente con la nostalgia degli anni Ottanta, nei quali hanno vissuto le registe, in cui i club di Barbie, i giochi con le bambole e altri spettacoli sostituivano Facebook, dove la moda aveva un ruolo meno importante e dove i bambini erano, forse, ancora spensierati.

The Dandelions è un bel film per tutta la famiglia, uscito nell’estate 2012 sugli schermi francesi, disponibile nella collezione Commedie Francesi in Danimarca, Norvegia, Svezia, Italia, Gran Bretagna, Irlanda, Polonia, Austria, Slovacchia e Finlandia.

lunedì 28 settembre 2015, di Cineuropa

facebook

twitter

youtube