21 modi per distruggere un matrimonio, l’anti Bridget Jones

“Il divorzio è una conseguenza diretta e probabile dell’innamoramento”, pensa Sanna, eroina di 29 anni del terzo lungometraggio della finlandese Johanna Vuoksenmaa, 21 modi per distruggere un matrimonio, incluso nella Collezione scandinava di Walk this Way e disponibile on demand a partire dal 23 novembre. 

Sanna (Armi Toivanen) ha la fobia dell’impegno amoroso. S’impone una vita da nubile costellata da qualche avventura sessuale da ubriaca, senza futuro, e si dedica alla tesi di sociologia, intitolata “X modi per distruggere un matrimonio”. Tra i capitoli della tesi, corredati da interviste video con giovani e anziani sposati: Prendere decisioni per il partner, Essere ciechi, Il controllare e ancora Trattarlo come un bambino. La sua migliore amica Aino (Essi Hellén) cerca, lei, il grande amore e tenta di trovare segni del destino ascoltando trasmissioni radio a caso per qualche secondo. L’incontro di Sanna con Aleksi (Riku Nieminen) il collega di Aino, e l’incontro di Aino con l’assistente di Sanna forse mescolerà le carte in tavola alle due amiche…

Dalla sua uscita, 21 modi per distruggere un matrimonio ha avuto ottimi risultati: il film è stato selezionato in molti festival (Tokyo, Amburgo, Hong Kong, Shanghai…), ha ottenuto il Premio del pubblico Jussi nel 2014, i premi nazionali del cinema finlandese, e soprattutto ha avuto un enorme successo nel suo paese con più di 400.000 presenze, vale a dire il più grande successo nazionale nel box office del 2013.  

Questa anti-commedia romantica alla Bridget Jones, fuori dagli schemi e toccante, da ora può essere assaporata da soli, tra amici così come in coppia su Walk this Way dal pubblico in Spagna, Danimarca, Italia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Belgio, Irlanda, Paesi Bassi, Turchia e Austria.

mercoledì 9 dicembre 2015, di Cineuropa

facebook

twitter

youtube