15 thriller mozzafiato

Visto che la prima collezione di film Walk This Way, Uomini tutti d'un pezzo, presenta cinque thriller europei (Mani armate di Pierre Jolivet, La via del nemico di Rachid Bouchareb, Paris Countdown di Edgar Marie, Ritorno dal crimine di Germinal Alvarez e Lose Your Head di Stefan Westerwelle e Patrick Schuckmann), ecco 15 thriller mozzafiato: 

Seven di David Fincher (1995) – Stati Uniti


L’ispettore Somerset, a sette giorni dalla pensione, bracca John Doe, un assassino che ha commesso sette omicidi legati ai sette peccati capitali. Ottenendo un grande successo al botteghino internazionale, Seven segna il riconoscimento del regista John Fincher a livello internazionale (The Game – Nessuna regola, Fight Club, The Social Network…). 

Psyco di Alfred Hitchcock (1960) – Stati Uniti


Marion Crane decide di mollare tutto quando il suo capo le chiede di depositare 40.000 dollari in banca. Scappa con i soldi,  in panico e allo stesso tempo eccitata dal suo gesto. Sulla strada, decide di passare la notte nel motel del simpatico gestore Norman Bates… Nominato agli Oscar, tuttavia senza ricevere premi, Psyco è una colonna portante del cinema dell’orrore e uno dei film più analizzati dagli studiosi del cinema. 

Old Boy di Park Chan-Wook (2003) – Corea del Sud


Liberamente adattato da un manga, Old Boy racconta la storia di un padre di famiglia sequestrato per 15 anni in una prigione privata senza ragione apparente e liberato dall’oggi al domani. Il prigioniero cercherà allora di capire e di vendicarsi… Sempre che la sua vendetta non si ritorca contro. Old Boy è stato presentato al festival di Cannes nel 2004, dove ha vinto il Gran Premio.  

Following di Christopher Nolan (1998) – Gran Bretagna


Il primo lungometraggio di Christopher Nolan (MementoThe PrestigeInceptionInterstellar…) segue Bill, un giovane scrittore pedina dei perfetti sconosciuti per le vie di Londra fino a che uno scassinatore psicopatico lo coinvolge nelle sue malefatte.  

M - Il mostro di Düsseldorf di Fritz Lang (1931) – Germania


M – Il mostro di Düsseldorf presenta gli abitanti di Berlino, nel terrore e nell’isteria a causa di un assassino di bambini, tanto che la polizia e la malavita si mettono a cercarlo. Quest’opera d’arte d’avanguardia può essere considerata una metafora impressionante della Germania in crisi all’inizio degli anni ’30. 

Uomini che odiano le donne di Niels Arden Oplev (2009) – Svezia, Danimarca, Norvegia, Germania


Adattato dalla celebre serie svedese dal romanzo eponimo, Uomini che odiano le donne osserva Mikael Blomkvist, un giornalista alla ricerca di una donna dispersa – o morta – da 40 anni, aiutato nel suo compito da Lisbeth Salander, una giovane hacker. Avendo ricevuto il titolo di Miglior film non anglofono ai BAFTA, anche la prima opera del romanzo è stato adattata, più recentemente, da David Fincher

Il nome della rosa di Jean-Jacques Arnaud (1986) – Francia, Italia, Germania


Questo thriller medievale, preparato con cura e vincitore del César e ai BAFTA, è l’adattamento del romanzo eponimo di Umberto Eco. Sean Connery incarna Guillaume de Baskerville, un francescano incaricato di svolgere un’inchiesta sulla sparizione di monaci di un’abbazia benedettina.  

Drive di Nicolas Winding Refn (2011) – Stati Uniti


Stuntman per il cinema di giorno e autista per malviventi di notte, il protagonista (Ryan Gosling) viene coinvolto in una corsa-inseguimento infernale dove qualcosa va storto. Questo thriller è stato una delle sorprese del concorso di Cannes nel 2011. 

Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme (1991) – Stati Uniti


Un giovane agente dell’FBI ha l’incarico d’interrogare un celebre psicopatico cannibale, Hannibal Lecter, riguardo a un altro assassino seriale, Buffalo Bill. Tra i due personaggi s’instaura un legale di fascino e repulsione. Il silenzio degli innocenti ha vinto cinque Oscar nel 1992, tra cui quello per il Miglior Film e per il Miglior Regista.  

La Isla Minima di Alberto Rodrigues (2014) – Spagna


Due detective dalle ideologie e metodi molto diversi sono incaricati di indagare sull’omicidio di due adolescenti nel sud della Spagna degli anni ’80. Questo thriller spagnolo è stato il vincitore dei Goya nel 2015.  

L'onda di Dennis Gansel (2008) – Germania


Nell’ambito di un corso, un professore dimostra a qual punto il modello totalitario del fascismo può essere ammaliante. Le conseguenze si rivelano drammatiche. L’onda è tratto da una storia vera ed è stato anche adattata in letteratura per ragazzi e per adulti.  

Tesis di Alejandro Amenabar (1996) – Spagna


In piena preparazione di una tesi sulla violenza audiovisiva, Angela scopre un snuff movie e indaga, a sue spese, su questo omicidio filmato di una giovane ragazza ex studentessa della sua facoltà… Scoperto al festival di Berlino, il primo lungometraggio di Alejandro Aménabar (The OthersRegression…) è stato celebrato ai Goya. 

The Constant Gardener - La cospirazione di Fernando Meirelles (2005) – Gran Bretagna


In una regione remota del nord Kenya, un vedovo (Ralph Fiennes) è determinato a scoprire la verità sull’omicidio della moglie, ma anche i suoi legami con la corruzione delle grandi imprese. Adattato dal romanzo Il giardiniere tenace di John Le Carré, il film è il primo lungometraggio americano di Fernando Meirelles, regista di City of God.  

Il mistero della donna scomparsa di Georges Sluizer (1988) – Paesi Bassi, Francia


Rex e Saskia fanno una pausa in un’area di servizio dell’autostrada. Di ritorno dopo qualche minuto, Rex si rende conto che la moglie è scomparsa. Dopo tre anni di ricerche a vuoto, riceve una strana lettera, il cui autore dichiara di sapere la verità sulla scomparsa… 

Funny Games di Michael Haneke (1997) – Austria


In questo thriller austriaco, una famiglia trascorre le vacanze a bordo di un lago. Due giovani uomini entrano in casa con una scusa. Li sequestrano e fanno vivere loro un inferno… Funny Games è stato realizzato dal celebre regista Michael Haneke (due Palme d’Oro per Il nastro bianco e Amour) ed è stato oggetto di un adattamento americano

lunedì 21 dicembre 2015, di Cineuropa

facebook

twitter

youtube