Concerning Violence: uno sguardo senza precedenti sul processo di decolonizzazione africana

Concerning Violence è un documentario del 2014 scritto e diretto da Goran Ollson. Il regista ha scavato tra gli archivi televisivi svedesi per raccontare la storia del popolo africano e delle sue battaglie per ottenere la libertà e l'indipendenza. Per raggiungere il suo obiettivo, Ollson si è avvalso dell'utilizzo di vecchie riprese, immagini e interviste.

Vincitore di diversi premi ai festival di Berlino, Oslo e Goteborg e nominato per il prestigioso Sundance Film Festival, Concerning Violence sarà disponibile dal 2 Maggio sulle piattaforme VoD come parte della raccolta Documentari dal mondo.

Durante la Guerra fredda, i registi svedesi radicali decisero di dedicarsi alle lotte socialiste ed anti-imperialiste che si stavano combattendo per tutto il mondo, specialmente in Africa. Questo impegno si è tradotto con centinaia di ore di video che Ollson ha montato per fornire una visione senza precedenti del processo di decolonizzazione africana.

Per capire la violenza innata del processo di ambizione coloniale, è necessario immergersi in queste immagini sconvolgenti, perché questa violenza istituzionalizzata e disumana può solo portare ad una ritorsione altrettanto violenta e disperata come quella che ha caratterizzato il periodo della decolonizzazione.

Le "fotografie dal tempo" presentate nel film sono dei racconti dei guerriglieri del Mozambico, provengono dai fronti della Tanzania e dell'Algeria o sono delle interviste con i colonizzatori rodesiani... Lo scopo è quello di contrapporre la coscienza pulita dei coloni, mentre giocano a golf o si rilassano nelle loro piscine, alla realtà che vive il popolo africano sotto il potere degli stessi coloni. 

Tutti questi frammenti (presentati come "nove scene dell'auto difesa imperialista") danno un'idea dell'orrore coloniale, ma la loro interazione offre l'impressione scioccante di vedere una mappa della violenza in Africa tracciata proprio davanti agli occhi dello spettatore.

La voce fuoricampo che permette allo spettatore di contestualizzare ciò che sta vedendo è di Lauryn Hill. L'ex membro dei Fugees ha partecipato anche al film precedente del regista, The Black Power Mixtape 1967-1975, come commentatrice insieme ad altri nomi importanti nella storia della cultura afroamericana.

Concerning Violence trae ispirazione dal libro "I dannati della terra" di Frantx Fanon, un intellettuale francese di origini caraibiche pioniere della letteratura afro-caraibica. Pubblicato nel 1961, il libro è un'analisi approfondita della violenza che ha accompagnato la decolonizzazione africana e delle conseguenze che ne sono derivate. Jean-Paul Sartre ha curato la prefazione de "I dannati dalla terra" che ha influenzato molte generazioni di autori africani.

Questo film è un documentario importante che combina il potere delle parole di Frantz Fanon con la forza delle imamgini del recente passato. Inoltre, il film evoca stranamente la realtà del mondo di oggi, dal momento che la violenza può essere causata solo da altra violenza.

sabato 30 aprile 2016, di Cineuropa

facebook

twitter

youtube