Cinque documentari europei che si interrogano sul passato, presente e futuro del nostro pianeta

Le persone hanno perso il contatto con la natura e questo potrebbe portare alla distruzione del nostro pianeta. C'è qualche speranza per l'umanità? Questi documentari potrebbero aiutarvi a rispondere alla domanda: 

Sovrappopolazione di Werner Boote (2013)

Un documentario intelligente del regista austriaco Werner Boote – conosciuto per Plastic Planetche affronta le conseguenze della crescita della popolazione, visto che la terra è abitata da circa sette miliardi di persone. Con un linguaggio comprensibile e senza rinunciare all'intrattenimento del pubblico, Boote si chiede se la diminuzione delle risorse, le montagne di rifiuti tossici, la fame nel mondo e i cambiamenti climatici siano dovuti alla sovrappopolazione. Il film sarà disponibile dal 2 Maggio grazie alla raccolta Documentari dal mondo di Walk this Way.

Energized di Hubert Canaval (2014)

Energized è un documentario del regista austriaco Hubert Canaval, che questa volta affronta tematiche come disastri nucleari, guerre per il gas e il petrolio, cambiamento climatico e un incremento costante del consumo di energia. È possibile soddisfare i nostri bisogni di energia senza rovinare la nostra esistenza? L'energia pulita è un'alternativa credibile? Usando un linguaggio accessibile, il documentario mostra il potenziale delle risorse rinnovabili e a basso impatto ambientale. Il film sarà disponibile dal 2 Maggio grazie alla raccolta Documentari dal mondo di Walk this Way.

CERN di Nikolaus Geryhalter (2013)

CERN è un documentario sconvolgente del pluripremiato regista austriaco (ancora una volta) Nikolaus Geyrhalter, che porta il pubblico all'interno del CERN – L'Organizzazione europea per la ricerca nucleare. Le interviste agli esperti che hanno progettato ed utilizzato questi enormi macchinari e la scenografia stupenda fanno in modo che l'approccio del film alla scienza e alla nascita del nostro pianeta sia filosofico e meraviglioso. Nikolaus Geryhalter è l'autore di documentari di successo come Washed Ashore, Our Daily Bread, Abendland e Homo Sapiens che è stato mostrato in anteprima al Berlinale di quest'anno. CERN sarà disponibile dal 2 Maggio grazie alla raccolta Documentari dal mondo di Walk this Way.

Fossil Free (VPRO Backlight) di Martijn Kieft (2015)

Fossil Free è un documentario del regista olandese Martijn Kieft che parla di un gruppo crescente di cittadini che non ha più alcuna fiducia nel modo in cui i politici stanno affrontando il cambiamento climatico. Questi attivisti si concentrano prevalentemente sul settore finanziario, dal momento gli investimenti in carbone, petrolio e gas non solo provocano un innalzamento delle temperature, ma implicano anche rischi economici. Attraverso campagne e conversazioni con  pensionati e supervisori, gli attivisti stanno cercando di spingere le industrie a smettere di investire in attività responsabili di alte emissioni di carbone. VRPO Backlight segue gli attivisti e gli investitori in azioni nei loro tentativi di raggiungere i propri scopi. Qui potete vedere gratuitamente Fossil Free. 

Planet Ocean di Yann Arthurus-Bertrand e Michael Pitiot (2012)

Planet Ocean è un documentario del noto ambientalista Yann Arthurus-Bertrand, un giornalista e fotografo francese famoso per il suo libro La terra vista dal cielo (1999) e i suoi film Home (2009) e Human (2015) e Michael Pitiot, regista e sceneggiatore francese. Il film guarda al pianeta come ad un ecosistema in cui la vita di ciascuna componente è intrinsecamente interconnessa a quella delle altre e racconta la triste storia dell'oceano, facilmente sfruttato, visto che nessuno lo possiede in realtà. Riprese esteticamente perfette e una narrativa intelligente costituiscono una riflessione profonda su come l'umanità stia distruggendo il suo stesso pianeta. 

sabato 30 aprile 2016, di Cineuropa

facebook

twitter

youtube