Sei film del regista finlandese Mika Kaurismäki

Trattando spesso e volentieri forti tematiche socio-politiche, come l'emarginazione causata dall'appartenenza ad un determinato ceto sociale, i difficili rapporti familiari e le ingiustizie sociali, vi presentiamo la nostra selezione dei sei film più rappresentativi di Mika Kaurismäki (fratello maggiore di  Aki Kaurismäki), un regista che ha segnato una nuova era nel cinema finlandese:

The Girl King (2015, Finlandia, Germania, Svezia, Canada)

The Girl King è la storia della Regina Svedese Kristina, una giovane ed enigmatica donna che si è opposta alla tradizione e al pensiero conservatore e che, mettendo alla prova le proprie tradizioni, ha cambiato il corso della storia. La Regina Kristina è interpretata brillantemente da Malin Buska, la quale dà vita ad un ritratto convincente della giovane monarca, simbolo di libertà sessuale ed emancipazione femminile.

Homecoming (2015, Finlandia)

Impreziosito dalle interpretazioni di Vesa-Matti Loiri (Road North vedi sotto) e Armi Toivanen (21 modi per distruggere un matrimonio, disponibile on demand come parte della Scandinavian collection del 2015), Homecomingracconta la storia di Tiina, Tomi e di loro figlia mentre si lasciano alle spalle la vita frenetica della metropoli per ritornare sulla costa, nella piccola città natale di Tiina. Tuttavia, ritornare ad una vita tranquilla non è così facile come sembra. 

Road North (2012, Finlandia)

Disponibile on demand dal 5 Settembre come parte della raccolta Commedie Francesi

Con la maestria tipica di un regista autoriale, Mika Kaurismäki racconta una vicenda familiare che commuove il pubblico con il realismo dei suoi personaggi e gli straordinari paesaggi finlandesi. Questa è la storia di un uomo (interpretato da Vesa-Matti Loiri, un simbolo del cinema finlandese vincitore di molti premi nel corso della sua carriera) che, dopo 30 anni, torna a casa dal figlio. I due, per conoscersi meglio, decidono di partire insieme per un viaggio. Caratterizzato da due personaggi con caratteri diametralmente opposti, una macchina rubata e rivelazioni scioccanti, Road North è un film estremamente toccante, che non rinuncia ad elementi di black humor.

Mamma Africa (2011, Finlandia, Germania, Sud Africa, Francia)

Disponibile on demand come parte della raccolta Documentari dal mondo del 2015

Mamma Africaè un documentario su Miriam Makeba, una donna straordinaria che è stata costretta all'esilio a causa della sua musica contro l'apartheid. Questo ha fatto di lei la prima musicista africana a raggiungere la fama internazionale grazie alle sua musica socialmente impegnata: Miriam Makeba è diventata quindi un simbolo di verità e giustizia per tutte gli oppressi prima di chiunque altro. In Mamma Africa, Kaurismäki ci mostra la sua vita e la sua musica nel corso di 50 anni.

Brothers (2011, Finlandia)

Brothers è vagamente ispirato al romanzodi Dostoevskij I fratelli Karamazov, dal momento che il film racconta una riunione di famiglia sconvolta dal fatto che tre fratelli, ognuno con una madre diversa, si incontrano al settantesimo compleanno del padre. Il film conduce lo spettatore lungo una strada burrascosa, nei ricordi dolorosi dei personaggi, dove tre persone si riconnettono, unite nel dare la colpa al padre incosciente per i loro fallimenti. Un dramma avvincente e credibile nel realismo e le debolezze dei suoi personaggi.

The Clan – Tale of the Frogs (1984, Finlandia)

Un'accattivante storia d'amore tra due persone che cercano di superare le tendenze criminali delle loro famiglie. Il film segue le vicende del giovane Alex Sammako che è deciso a non seguire le orme del fratello e a sfidare la legge. Lui trova un rifugio nel suo amore per Mirja che condivide la sua visione del mondo, dal momento che la sua famiglia non è diversa da quella di Alex. Il film non mostra solamente il potere dell'amore, ma anche quello dei pregiudizi della società e della pressione del contesto sociale nel quale si nasce. La pellicola è un esempio perfetto delle riflessioni di Kaurismäki sulle ingiustizie sociali e le divisioni tra classi. 

venerdì 2 settembre 2016, di Cineuropa

facebook

twitter

youtube