L'attrice iraniana Golshifteh Farahani in cinque film

Golshifeth Farahani è un'attrice iraniana che vive a Parigi, paladina dei diritti delle donne nel mondo islamico e vincitrice di numerosi premi internazionali come Migliore attrice. Il suo ultimo film, Paterson (2016 – USA) di Jim Jarmusch, nel quale recita insieme ad Adam Driver, è stato proiettato in anteprima al Festival di Cannes del 2016 e sarà distribuito nelle sale a partire dal prossimo Ottobre.

Ecco la lista dei nostri cinque film preferiti con la Farahani:

Mia dolce terra di Hiner Saleem (2013 – Francia, Germania)

Disponibile on demand dal 26 Settembre come parte della raccolta Premium Films

Mia dolce terra (My Sweet Pepper Land)  parla di Baran, un eroe della guerra di indipendenza curda, che ora è il capo della polizia in una piccola valle curdo-irachena al confine tra Turchia e Iran – un'area pericolosa senza leggi. La Farahani interpreta un'insegnante non sposata che aiuta un gruppo di ragazze, che stanno lottando per la libertà delle donne, nascoste tra le colline. Il film è stato proiettato in anteprima al Un Certain Regard di Cannes del 2013 ed ha partecipato a molti festival, tra cui Abu Dhabi, Cabourg e Chiacago, con la Farahani che ha ricevuto un Award for Outstanding Performance allo Stony Brook Film Festival del 2014. Il cinema curdo ha trovato una sua importanza con registi talentuosi come Hiner Saleem e Mia dolce terra è un film da non perdere per tutti gli appassionati di cinema.

Come pietra paziente di Atiq Rahimi (2012 – Afghanistan, Francia, Germania, Regno Unito)

Come pietra paziente, adattamento cinematografico del romanzo che ha vinto il Goncourt (il premio letterario francese più prestigioso) nel 2008, è il ritratto di una nazione devastata dalla guerra e di una donna che si prende cura del marito disabile, abbandonato dai suoi compagni jihadisti. Qui la Farahani interpreta una moglie che trova il coraggio di dare conforto al marito, di esprimere la propria opinione e di riscoprire l'amore, il desiderio e il rispetto di se stessa. L'attrice iraniana si è aggiudicata per questa interpretazione i riconoscimenti come Migliore attrice ai festival di Abu Dhabi e Gijòn del 2012. 

About Elly di Asghar Farhadi (2009 – Iran, Francia)

About Elly del regista premio Oscar Asghar Farhadi è una critica sottile sulla vita politica e culturale in Iran. Il film parla della misteriosa scomparsa di una maestra d'asilo che porta ad una serie di scoperte e disavventure per i suoi compagni di viaggio e che minacciano tutto ciò che questi ultimi hanno a cuore, mettendo così sotto pressione le amicizie e i matrimoni. Per questa pellicola Farhadi ha vinto un Orso d'argento come Miglior regista in occasione della Berlinale del 2009.

Go Home di Jihane Chouaib (2015 – Francia, Svizzera, Belgio)

Go Home è l'opera prima, con un tocco autobiografico, della regista libanese Jihane Chouaib. Il film parla di una donna (interpretata da Golshifteh Farahani) in cerca di se stessa, verità e giustizia; quando ritorna in Libano, scopre però di essere una straniera nella sua stessa nazione. L'unico posto che può chiamare casa è un edificio abbandonato, dove è perseguitata dalla presenza del bisnonno scomparso durante la guerra civile. Una storia misteriosa, nella quale una giovane donna non riesce a chiudere con il passato e rimane intrappolata nei suoi ricordi dolorosi, che è stata proiettata ai festival di Busan e Dubai del 2015. 

Two Friends di Louis Garrel (2015 – Francia)

L'opera prima di Louise Garrel, Two Friends, è un dramma romantico che mette a dura prova la forza dell'amicizia, in cui Clément (Vincent Macaigne) e Abel (Louis Garrel) si innamorano della stessa ragazza; Mona (Farahani). Quello che i due ragazzi non sanno è che Mona deve tornare dietro le sbarre ogni notte dopo il lavoro. Questa storia commovente sul tradimento, l'amore e l'illusione è stata proiettata in anteprima in occasione della Settimana Internazionale della Critica di Cannes del 2015. 

venerdì 23 settembre 2016, di Cineuropa

facebook

twitter

youtube