Su Walk this Way arriva La mia dolce terra

Walk This Way annuncia il quarto titolo della sua raccolta Premium Films: La mia dolce terra (My Sweet Pepper Land) , una storia d’amore e di giustizia ambientata nei vasti paesaggi del Kurdistan, un’opera che ha ricevuto le lodi della critica al Certain Regard del Festival di cannes 2013. Il film arriverà in Repubblica Ceca, Finlandia, Italia, Norvegia, Slovacchia e Spagna il 26 settembre attraverso le principali piattaforme europee di video-on-demand, come iTunes, Amazon, Google Play, Sony, XboX e piattaforme locali come Filmin, Flimmit and Universciné.

La mia dolve terra è stato defininito una “dramedy” ben scritta su cosa significa essere persone marginali in un posto marginale del mondo. E’ stato selezionato in diversi festival del film internazionali, tra cui l’Abu Dhabi Film Festival, il Caburg Romantic Film Festival e il Chicago Film Festival, dove ha vinto il Golden Hugo per il miglior film. Racconta la storia d’amore tra Baran (Korkmaz Arslan), un eroe della Guerra per l’indipendenza curda, che lavora nella polizia in una piccola valle al confine tra Iraq, Turchia e Iran, e Govend (Golshifteh Farahani), maestra nella scuola del villaggio.

Il regista curdo-iracheno Huner Saleem ritorna alla sua regione natale e ci consegna questo colorato ritratto che apprezzeranno gli appassionati della cultura mediorientale. Salem ha finora diretto dieci film e ha ricevuto importanti premi a festival come quello di Locarno, Monaco, Nashville o Venezia. Nel film recita l’attrice iraniana Golshifteh Farahani, conosciuta per i suoi ruoli in The Patience Stone di Atiq Rahimi, About Elly di Asghar Farhadi o Paterson di Jim Jarmusch e per essere un’attivista nella difesa dei diritti delle donne nel mondo musulmano.

Questo nuovo titolo arriva poco dopo la pubblicazione della quarta raccolta di Walk This Way. Commmedie francesi è una selezione di alcuni dei più divertenti e popolari film degli ultimi tempi, veri e propri successi di botteghino, tra cui Tra Amici di Olivier Boroux e Libero e scansafatiche di Benjamin Wedj,  disponibili già dal 5 settembre. 

venerdì 23 settembre 2016, di Cineuropa

facebook

twitter

youtube