Walk This Way punta i riflettori sulla guerra

Dopo la collezione Comédies à la Carte, Walk This Way presenta la sua quinta selezione di film per il 2016. Il programma di distribuzione in VOD, che rende disponibili pellicole su grandi piattaforme come iTunes, Amazon, Google Play, Filmin,  Flimmit, Univesciné e altre ancora, lancia la collezione This is War, una selezione di film di guerra spettacolari e intensi girati tra Parigi, Madrid e la Cambogia.

Il premio Oscar Régis Wargnier dirige Tempo di confessioni (The Gate) , un film basato su una storia vera che indaga sul genocidio perpetrato dai Khmer rossi in Cambogia. Due decenni dopo aver stretto un'improbabile amicizia nella Cambogia di Pol Pot, un etnologo francese e un ex funzionario dei Khmer Rossi si incontrano di nuovo dopo che quest'ultimo viene arrestato per crimini contro l'umanità. Questo dramma francese è stato co-prodotto dal regista cambogiano Rithy Panhe da due star del cinema europeo: l'attore francese Raphaël Personnaz  e il multipremiato attore belga Olivier Gourmet. Il film sarà disponibile in Austria, Danimarca, Finlandia, Germania, Irlanda, Italia, Norvegia, Polonia, Svezia e Regno Unito.

Dalla Romania arriva Closer to the Moon, una commedia d'azione che racconta le assurdità del regime rumeno nel 1959. Un ex agente di polizia rumeno, Max Rosenthal (Mark Strong), riunisce un gruppo di vecchi amici della resistenza ebraica della seconda guerra mondiale per realizzare una rapina; l'espediente che useranno è quello di far credere a tutti che si tratta solo di riprese un film. Il regista Nae Caranfil mette in scena una trama comica e cinica allo stesso tempo, avvalendosi, come protagonista, della candidata all'Oscar Vera Farmiga. Il film, interpretato anche da Harry Lloyd e Martin Hancock, sarà disponibile in Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Lussemburgo, Paesi Bassi e Spagna.

Quello successivo è un film di produzione tedesca, ambientato in Argentina. Il mio amico tedesco (My German Friend)  racconta una bella storia d'amore tra Sulamit (Celeste Cid), figlia di profughi ebrei tedeschi, e Friedrich (Max Riemelt), figlio di rifugiati nazisti. I due bambini sono grandi amici e la loro infanzia si consuma tra la caduta del governo di Peron nel 1955 e gli anni bui di prigionie, torture e omicidi nell'Argentina degli anni tra il 1976 e il 1984. La regista tedesca Jeanine Meerapfel, che già ha ricevuto premi a Berlino, Cannes e San Sebastian per i suoi film precedenti, ci offre contemporaneamente la storia d'amore tra due adolescenti e uno spaccato di storia dell'Argentina. Il film sarà disponibile in Austria, Danimarca, Finlandia, Germania, Irlanda, Italia, Norvegia, Polonia, Svezia e Regno Unito. 

Infine, una storia ambientata a Madrid dopo la guerra civile spagnola. In La Voce Taciuta (The Sleeping Voice) , Hortensia (Inma Cuesta) e Pepita (María León) sono coinvolte in un movimento di guerriglia segreta. Hortensia viene catturata e costretta a separarsi dal suo bambino in carcere, mentre Pepita cerca di trovare un modo per aiutarla e continuare a sostenere la guerriglia. Il regista premio Goya Benito Zambrano racconta una storia straziante di amore, separazione e coraggio. Per la sua splendida interpretazione, la León ha conquistato la Conchiglia d'Argento come migliore attrice al Festival di San Sebastián del 2012. Il film sarà disponibile in Austria, Danimarca, Finlandia, Germania, Irlanda, Italia, Norvegia, Polonia, Svezia e Regno Unito.

venerdì 14 ottobre 2016, di Cineuropa

facebook

twitter

youtube