I Ragazzi, Alain Chabat e Max Boublil in piena crisi adolescenziale a scoppio ritardato

Cosa c'è di meglio di una buona risata per affrontare con serenità la fine delle vacanze estive e il rientro al lavoro? Il regista francese Anthony Marciano ha vinto la scommessa con il suo primo lungometraggio I ragazzi.

Partendo dal grande classico plot narrativo costruito su una storia d'amore, I ragazzi ripercorre brevemente le diverse fasi della vita di coppia, dal primo bacio allo scambio delle fedi, per passare direttamente al piatto forte.

Il film mette l'accento in particolar modo sul rapporto tra il futuro suocero Gilbert (Alain Chabat) e il suo genero Thomas (Max Boublil). L'aria innocente di Thomas, pronto a sacrificare il suo sogno di diventare una rock star per la donna che ama, è in contrasto con lo sventurato Gilbert, che non ne può più di passare i suoi giorni spossato sul divano davanti alla televisione mentre sua moglie Suzanne (Sandrine Kiberlain) si inventa nuovi modi di spendere i suoi risparmi in fantomatiche opere di beneficenza e uno stile di vita bio ed eco-friendly.

È bastata una serata tra uomini per far ritrovare a Gilbert il gusto della libertà. Convinto che la vita gli abbia concesso una seconda possibilità e avendo a disposizione una cospicua somma di denaro da sperperare, Gilbert prova a recuperare la sua gioventù perduta cercando di dissuadere il suo nuovo miglior amico dal commettere il più grande errore della sua vita sposando sua figlia Lola (Mélanie Bernier). Thomas si lascia poco a poco contagiare dallo stato di eccitazione del suo mentore che si lancia in nuove esperienze come se non ci fosse un domani, per vivere una vita spensierata. Ma qual è il prezzo da pagare per rivivere i propri sogni di gioventù?

Una giusta dose di humour è il segreto del successo de I ragazzi, la cui sceneggiatura è stata scritta dal duo Marciano – Boublil. Nel ruolo principale, l'attore Alain Chabat (ex componente del trio umoristico Les Nuls), da sempre garanzia di qualità dello humor, brilla in compagnia di Max Boublil, giovane cantante/cabarettista francese. Kheiron (uno degli attori della mini-serie Bref che ha spopolato su Canal +) e Arié Elmaleh, fratello del celebre umorista francese Gad Elmaleh, non sono da meno nel loro ruolo secondario, così come la bravissima Sandrine Kiberlain, le cui precedenti performance comiche molto convincenti le hanno valso un Premio César per miglior attrice nel film di Albert Dupontel 9 mois Ferme. Questi rappresentanti di un certo tipo di humour francese interpretano due famosi cantanti, Iggy Pop e Patrick Bruel, facendo così de I ragazzi una commedia-tributo alla musica grazie al suo cast, la colonna sonora e la trama.

I Ragazzi si è classificato al 7° posto tra i film francesi più visti oltralpe nel 2013 con oltre 1,6 milioni di incassi al box office. Incluso tra le 9 commedie francesi della collezione Walk this Way Comédies à la Carte, il film sarà disponibile in esclusiva on demand a partire dal 1° settembre in Danimarca, Norvegia, Svezia, Italia, Gran Bretagna, Irlanda, Paesi Bassi e Ungheria.

E per i futuri fan, il duo Marciano-Boublil ha recentemente presentato al grande schermo francese la strampalata commedia La vera storia di Robin Hood.

I Ragazzi – il trailer:

giovedì 3 settembre 2015, di Cineuropa

facebook

twitter

youtube